Pubblicazioni scientifiche selezionate

  • A. PANARELLO, Ponzio Pilato: vile indeciso o illustre magistrato?, «Spiragli», Anno V, Gennaio-Giugno 1993, pp. 20-30.
  • A. PANARELLO, Silvano Russo e la metafisica consistente, «Spazio Aperto», Anno V, n. 5, Giugno-Luglio 1993, p. 28.
  • A. PANARELLO, M. DE ANGELIS, Note su alcuni insediamenti preistorici e protostorici del Comune di Vairano Patenora, Vairano Patenora: Intregraphica, 1995.
  • G. MASCOLO, M. PALUMBO, A. PANARELLO, P. VALENTE, On Samnite achromatic ceramics of Mount S. Angelo (Caserta province), in B. FABBRI (a cura di), Fourth Euro Ceramics, vol. 14, “The Cultural Ceramic Heritage”, Gruppo Editoriale Fenza Editrice, 1995, pp. 219-230.
  • A. PANARELLO, M. DE ANGELIS, M. ZOMPA, La villa romana del Palazzone di Marzanello. Studio dello status reale superficiale, Graphium, Vairano Patenora 1997.
  • A. PANARELLO, La piana di Patenaria nello scenario dell’Italia meridionale antica ovvero la “centralità” di un luogo periferico, Vairano Patenora: Intergraphica, 1997.
  • A. PANARELLO, Il santuario di S. Michele Arcangelo sul Montauro di Vairano Patenora. Studio preliminare, VAirano Patenora: Intergraphica, 1997.
  • L. DI COSMO, A. PANARELLO, Le ceramiche medievali di Capua conservate nel Museo Provinciale Campano, Marina di Minturno: Caramanica Editore, 1998.
  • A. PANARELLO, Davide Nardoni, il “gladiatore”, è ancora vivo!, «Capys», n. 31, 1998.
  • A. PANARELLO, Castrum Vayrani. Storia di un borgo fortificato della Terra di Lavoro (prima edizione), Vairano Patenora: Intergraphica, 1998.
  • A. PANARELLO, Profilo archeologico, artistico e storico di Caianello della Terra di Lavoro dalle origini all’eversione della feudalità, Vairano Patenora: Intergraphica, 1998.
  • L. DI COSMO, A. PANARELLO, Le “riggiole” della Collegiata di S. Stefano in Galluccio, Napoli: Studio 22, 1998.
  • A. PANARELLO, Castrum Marzanelli (secoli IX-XVIII), Vairano Patenora: Intergraphica, 1999.
  • G. ANGELONE, A. PANARELLO, Castrum Marzani. Storia ed evoluzione del castello di Marzano in Terra di Lavoro, Cassino: Idea Stampa, 1999.
  • L. DI COSMO, A. PANARELLO, S. Andrea sul Garigliano. Un nuovo centro di produzione ceramica tra il XVI e il XVIII secolo. Il pavimento della Collegiata di Galluccio (CE), «Ceramica Antica», n. 10 (98), Novembre 1999, pp. 18-22.
  • A. PANARELLO, Castrum Presenzani (secoli IX-XVIII), Sessa Aurunca: Corrado Zano Editore, 1999.
  • A. PANARELLO, …rocca, quæ Bantra dicitur… Storia ed evoluzione del castello di Rocca d’Evandro dalle origini all’eversione della feudalità, Sessa Aurunca: Corrado Zano Editore, 2000.
  • A. PANARELLO (a cura di), Nuova documentazione sull’incontro del 26 ottobre 1860 fra Vittorio Emanuele II e Giuseppe Garibaldi, Cassino: ABS, Cassino, 2000.
  • A. PANARELLO, Castrum Vayrani. Storia di un borgo fortificato della Terra di Lavoro (Seconda edizione a stampa aggiornata e corretta), Città di Castello: Ediprint, 2001.
  • L. DI COSMO, A. PANARELLO, Il pavimento della Collegiata di Galluccio (CE) nell’ambito della produzione dell’area del Garigliano nei secoli XVI-XVIII, in Atti del XXXII Convegno Internazionale della Ceramica, Albisola 28-29 maggio 1999, Centro Ligure per la Storia della Ceramica, Firenze: All’Insegna del Giglio, 2001, pp. 97-104.
  • A. PANARELLO, V. RAGUCCI, G. ANGELONE, Rocca ad Mefinu, Sessa Aurunca: Corrado Zano Editore, 2001.
  • A. PANARELLO, Terra Filiorum Pandulphi, I, Città di Castello: Ediprint, 2001.
  • A. PANARELLO, Sul toponimo e sull’origine del centro di Roccamonfina, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, I, Città di Castello: Ediprint,  2001, pp. 9-13.
  • A. PANARELLO, Per una visione storica delle strutture fortificate del territorio di Vairano Patenora, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, I, Città di Castello: Ediprint, 2001, pp. 15-26.
  • A. PANARELLO, I sovrani d’Aragona ad la sylva de Vayrano, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, I, Città di Castello: Ediprint, 2001, pp. 27-41.
  • A. PANARELLO, D. Andrea Casimiro d’Ambrosio, principe di Marzano, acquista la Terra di Rocca Monfina (1756), in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, I, Città di Castello: Ediprint, 2001, pp. 43-70.
  • A. PANARELLO, L’incontro di Vairano nei pressi di Teano, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, I, Città di Castello: Ediprint, 2001, pp. 71-81.
  • A. PANARELLO, Storia antica di Vairano e Marzanello, Città di Castello: Ediprint, 2001.
  • A. PANARELLO (a cura di), Terra Filiorum Pandulphi, II, Città di Castello: Ediprint, 2002.
  • A. PANARELLO, Un passaggio feudale di Caianello nelle Refute dei Quinternioni presso l’Archivio di Stato di Napoli, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, II, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 39-42.
  • A. PANARELLO, Il matrimonio di Margherita Marzano nelle Cedole della Tesoreria d’Aragona, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, II, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 49-53.
  • A. PANARELLO, La vita quotidiana a Marzanello nel primo trentennio del secolo XX sullo sfondo dell’evoluzione politico-sociale del Regno di Napoli dal secolo XV, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, II, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 55-68.
  • A. PANARELLO, Terra Filiorum Pandulphi, III, Città di Castello: Ediprint, 2002.
  • A. PANARELLO, Storia feudale del Castello di Marzanello, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, III, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 3-22.
  • A. PANARELLO, Brevi note storico-giuridiche in un inventario inedito del secolo XVI dell’aAbbazia cistercense di S. Maria della Ferrara presso Vairano custodito nell’Archivio Privato di Montecassino, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, III, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 23-28.
  • A. PANARELLO, Note e documenti per la storia di alcuni castelli della Terra di Lavoro, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, III, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 29-71.
  • A. PANARELLO, L’apparizione della Madonna sul “monte” di Marzanello nelle parole di Simone Zoglio, ultimo testimone oculare, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, III, Città di Castello: Ediprint, 2002, pp. 73-77.
  • A. PANARELLO, La Congrega del Santissimo Corpo di Cristo di Marzanello, Vairano Scalo: Intergraphica, 2004.
  • M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, G. ROLANDI, Pleistocene human footprints preserved on a zeolite-rich pyroclastic flow (Roccamonfina, Southern Italy), 32nd IGC (International Geological Congress), Firenze 20-28 agosto 2004, p. 598, Abstract n. 128-10.
  • A. PANARELLO, Terra Filiorum Pandulphi, IV, Vairano Scalo: Intergraphica, 2005.
  • A. PANARELLO, Le “Ciampate del diavolo” fra leggenda e realtà, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, IV, Vairano Scalo: Intergraphica, 2005, pp. 7-29.
  • A. PANARELLO, Note e documenti per la storia feudale del castello di Conca della Campania, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, IV, Vairano Scalo: Intergraphica, 2005, pp. 41-71.
  • A. PANARELLO, Note e documenti per la storia feudale del castello di Mignano Montelungo, in IDEM (a cura di), Terra filiorum Pandulfi, IV, Vairano Scalo: Intergraphica, 2005, pp. 73-117.
  • A. PANARELLO, Le impronte umane fossili di Foresta. Per una lettura storica del sito e una corretta interpretazione della scoperta scientifica, Vairano Scalo: Intergraphica, 2005.
  • A. & L. PANARELLO, Il manoscritto e il testo, in G. CASTRILLO, Pietravairano nella descrizione di Luigi d’Agnese (1874), Pietravairano: “Biblioteca S. Maria della Vigna”, 2005, pp. 13-23.
  • M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, G. ROLANDI, F. SIRANO, Orme umane pleistoceniche conservate in un deposito piroclastico nel complesso vulcanico di Roccamonfina (Comune di Tora e Piccilli, Caserta), Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, XL Riunione Scientifica (Roma, Napoli, Pompei, 30 novembre – 3 dicembre 2005): “Strategie di insediamento fra Lazio e Campania in età preistorica e protostorica”, Riassunti di: relazioni, comunicazioni, poster, 38-39.
  • A. PANARELLO, Castrum Galluccij, Fregene (Roma): Spolia, 2006.
  • A. PANARELLO, A. DE SIMONE, G. FARINARO, Castrum Thorae, Formia, 2007.
  • A. PANARELLO, Le “Sette camerelle”: un riparo protostorico? Segnalazione e prime osservazioni, Caserta: Club Alpino Italiano – Sezione di Caserta, 2007.
  • L. SANTELLO, M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, G. ROLANDI, Stratigraphic features of Roccamonfina Volcano (Caserta, Southern Italy) related to the presence of Pleistocenic human footprints, «Geoitalia 2007», Sesto Forum Italiano di Scienze della Terra – Rimini, 121-14 settembre 2007, 62-13 Pannello 133.
  • A. PANARELLO, Terra filiorum Pandulfi, V, Vairano Scalo 2007.
  • A. PANARELLO, La Via Latina fra i miliari CVI-CIX, nel territorio di Caianello, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, V, Vairano Scalo 2007, pp. 5-20.
  • A. PANARELLO, Ulteriori osservazioni evolutive, strutturali e araldiche, sul castello di Galluccio in Terra di Lavoro, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, V, Vairano Scalo 2007, pp. 21-33.
  • A. PANARELLO, Osservazioni e ipotesi strutturali sul castello di Mignano Montelungo, in IDEM, Terra filiorum Pandulfi, V, Vairano Scalo 2007, pp. 35-67.
  • G. ANGELONE, A. PANARELLO (a cura di), Inventario essenziale dei beni culturali esistenti nelle “Aree S.I.C.” e nell’intero territorio della Comunità Montana “Monte S. Croce”, Roccamonfina: Comunità Montana “Monte S. Croce”, 2008.
  • A. PANARELLO, Il serpente clavigero. Un elemento raro nella simbologia del Santuario di S. Maria dei Lattani a Roccamonfina, Vairano Scalo, 2008.
  • A. PANARELLO, Cave e cavatori di tufo nell’areale del sistema vulcanico del Roccamonfina (Caserta). Primi passi nella conoscenza del patrimonio archeominerario dell’alta Terra di Lavoro, Napoli: Autorinediti, 2008.
  • L. SANTELLO, M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, G. ROLANDI, Stratigraphic features of Roccamonfina volcano (Caserta, Southern Italy) related to the presence of Pleistocene human footprints, 2-l P06 (Poster session del 22 agosto 2008), IAVCEI 2008 (International Association of Volcanology and Chemistry of the Earth´s Interior) – General Assembly – Reykjavík – Iceland, 17-22 agosto 2008.
  • L. SANTELLO, M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, G. ROLANDI, Stratigrafic features of Brown Leucitic Tuff (Roccamonfina Volcano, Southern Italy) related to the presence of Pleistocene human footprints, S24-19 Pannello 39 (Poster session del 17 settembre 2008), Società Geologica Italiana, 84° Congresso Nazionale, Sassari 15-17 settembre 2008.
  • M. AVANZINI, M. DE ANGELIS, P. MIETTO, A. PANARELLO, L. SANTELLO, G. ROLANDI, Walking on a volcano: Middle Pleistocene human footprints preserved in a volcanoclastic deposit of Southern Italy, in J.I. RUIZ-OMEÑACA, L. PIÑUELA & J.C. GARCÍA-RAMOS (Eds.), Libro de resúmenes. XXIV Jornadas de la Sociedad Española de Paleontología. Museo del Jurásico de Asturias (MUJA), Colunga, 15-18 de octubre de 2008, Colunga: Museo del Jurásico de Asturias, 2008, pp. 3-8.
  • M. AVANZINI, P. MIETTO, A. PANARELLO, M. DE ANGELIS, G. ROLANDI, The Devil’s Trails: Middle Pleistocene Human Footprints Preserved in A Volcanoclastic Deposit of Southern Italy, «Ichnos», 15 (2008), pp. 179–189.
  • A. PANARELLO (a cura di), Conoscere il Roccamonfina – 1. Il Geosito, Atti del Convegno di Roccamonfina – 11 luglio 2009, Vol. I – Relazioni, Roccamonfina: Comune di Roccamonfina, 2009.
  • A. PANARELLO, Scelte effettuate e scelte da effettuare per lo studio, la tutela e la valorizzazione delle “Ciampate del diavolo”, in IDEM (a cura di), Conoscere il Roccamonfina – 1. Il Geosito, Atti del Convegno di Roccamonfina – 11 luglio 2009, Vol. I – Relazioni, Roccamonfina: Comune di Roccamonfina, 2009, pp. 47-57.
  • L. SANTELLO, P. MIETTO, M. BELVEDERE, A. PANARELLO & M. AVANZINI, Following Pleistocene human tracks: genesis and interpretation of the trampled Brown Leucitic Tuff (Roccamonfina Volcano, Southern Italy) – 10.1474/ Epitome.03.0852. “Geoitalia 2009”, Rimini 9-11 September 2009.
  • L. SANTELLO, P. MIETTO, M. BELVEDERE, A. PANARELLO & M. AVANZINI, Preservation of human footprints on volcanic tuffs: the Roccamonfina case (Caserta, Southern Italy) – 10.1474/ Epitome.03.1077. Geoitalia2009, Rimini 9-11 September 2009.
  • L. SANTELLO, P. MIETTO & A. PANARELLO, Pleistocene human footprints: interpretation of the trampled Brown Leucitic Tuff (Roccamonfina Volcano, Southern Italy) – AIV, School of volcanology, Nisyros, 25-30 September 2009.
  • A. PANARELLO, Lo storico “meeting” di Taverna Catena (26 ottobre 1860) nel racconto di Ferdinand Eber, corrispondente speciale del “The Times” di Londra, Formia: D’Arco, 2010.
  • A. PANARELLO (a cura di), Conoscere il Roccamonfina – 2. L’architettura, Atti del convegno e catalogo della mostra (Roccamonfina, 11 settembre 2010), Roccamonfina: Comune di Roccamonfina, 2010.
  • A. PANARELLO, Cenni sulle scelte insediative e architettoniche nelle epoche più antiche, con particolare riguardo al fenomeno dell’incastellamento, nell’areale del vulcano Roccamonfina, in IDEM(a cura di), Conoscere il Roccamonfina – 2. L’architettura, Atti del convegno e catalogo della mostra (Roccamonfina, 11 settembre 2010), Roccamonfina: Comune di Roccamonfina, 2010, pp. 1-23.
  • A. PANARELLO, G. FARINARO, Il sigillo della Terra di Roccamonfina, in IDEM (a cura di), Conoscere il Roccamonfina – 2. L’architettura, Atti del convegno e catalogo della mostra (Roccamonfina, 11 settembre 2010), Roccamonfina: Comune di Roccamonfina, 2010, pp. 127-132.
  • A. PANARELLO, Le Ciampate del diavolo, orme umane fossili medio-pleistoceniche sulle pendici del vulcano Roccamonfina, «L’Appennino Meridionale», Anno VI (2009), pp. 59-63.
  • A. PANARELLO (a cura di), Nicola Amore. Un cuore di Roccamonfina pulsa nella Napoli Romantica, Catalogo della mostra – Roccamonfina, 4 dicembre 2010, Formia: 2010.
  • A. PANARELLO, Diavoli in Paradiso: valorizziamo l’ambiente per lo sviluppo del territorio, Vairano Patenora, 2012.
  • P. MIETTO, A. PANARELLO, M. AVANZINI, F. SIRANO, L. SANTELLO, M. BELVEDERE, G. ROLANDI, M. DE ANGELIS, Ciampate del diavolo. Le impronte dei primi uomini sul vulcano Roccamonfina, Roma: Spolia, 2013.
  • A. PANARELLO e G. ANGELONE (a cura di), Nella Terra di Fina. Scritti in memoria di Vittorio Ragucci, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2014.
  • A. PANARELLO, La Chiesa e il Convento di S. Sebastiano in Grottola (Marzano Appio): cenni storici, nuove acquisizioni e nuove prospettive di ricerca, in A. PANARELLO e G. ANGELONE (a cura di), Nella Terra di Fina. Scritti in memoria di Vittorio Ragucci, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2014, pp. 151-169.
  • A. PANARELLO, G. FARINARO, La Porta Orientale nel sistema difensivo della Rocca Monfina, in A. PANARELLO e G. ANGELONE (a cura di), Nella Terra di Fina. Scritti in memoria di Vittorio Ragucci, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2014, pp. 171-190.
  • A. PANARELLO e G. FARINARO, Il Terracorpo di Marzano Appio: storia, architettura e arte, Caserta: Tenevents, 2015.
  • A. PANARELLO, G. FARINARO, F. MIRAGLIA, Nuove evidenze per una localizzazione del Castrum Pilanum menzionato da Erchemperto, «Terra Laboris», Itinerari di ricerca», 25, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2015.
  • A. PANARELLO (a cura di), Ethnos, Archeologia e Arte nel territorio di Vairano Patenora fra Preistoria ed Età Moderna, Atti del convegno – Vairano Patenora, 14 Novembre 2015; Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2015.
  • A. PANARELLO, Dalla Dea-Madre alla Madonna delle selve della Ferrara (Vairano Patenora, Caserta, Italia). Osservazioni e spunti di riflessione, in A. PANARELLO (a cura di), Ethnos, Archeologia e Arte nel territorio di Vairano Patenora fra Preistoria ed Età Moderna, Atti del convegno – Vairano Patenora, 14 Novembre 2015, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2015, pp. 1-10.
  • A. PANARELLO, L. SANTELLO, M. BELVEDERE, P. MIETTO, Is it human? Discriminating between real tracks and track-like structures, «Ichnos», https://doi.org/10.1080/10420940.2017.1337010
  • A. PANARELLO, L’areale vulcanico interno del Roccamonfina: quadri ambientali e analisi di contesto, «Terra Laboris, Itinerari di ricerca», 32, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2016.
  • A. PANARELLO, Elementi di Paleoicnologia degli Ominidi, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2016.
  • A. PANARELLO, Segnalazione di architetture rupestri di possibile tradizione preromana nell’areale nord-orientale del vulcano Roccamonfina, in G. FARINARO (a cura di), Per circum et in medio: Archeologia, Architettura, Arte e Storia nell’areale del Roccamonfina e nel suo intorno territoriale, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp 1-60.
  • A. PANARELLO, Un santuario rupestre sconosciuto e strutture di regimentazione idrica di epoca antica nella località “Vallemauro” del Comune di Roccamonfina (CE), nei pressi del leggendario villaggio di “Zaramalli”, in G. FARINARO (a cura di), Per circum et in medio: Archeologia, Architettura, Arte e Storia nell’areale del Roccamonfina e nel suo intorno territoriale, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 97-107.
  • A. PANARELLO, La piana di Patenara: i possibili ‘perché’ di una centralità logistica capace di sfidare il tempo, in G. FARINARO (a cura di), Per circum et in medio: Archeologia, Architettura, Arte e Storia nell’areale del Roccamonfina e nel suo intorno territoriale, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp 151-164.
  • A. PANARELLO, La proto-città sannita di Vairano Patenora: più realtà che ipotesi, in G. FARINARO (a cura di), Per circum et in medio: Archeologia, Architettura, Arte e Storia nell’areale del Roccamonfina e nel suo intorno territoriale, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 181-193.
  • A. PANARELLO, L. SANTELLO, G. FARINARO, M.R. BENNETT, P. MIETTO, Walking along the oldest human fossil pathway (Roccamonfina volcano, Central Italy)?, «Journal of Archaeological Science: Reports», 13 (2017), pp.  476–490.
  • A. PANARELLO e F. MIRAGLIA (a cura di), Ethnogonica. Saggi di confine fra Antropologia e Archeologia, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017.
  • A. PANARELLO, I più antichi sentieri del mondo nell’areale del vulcano Roccamonfina (Italia centro-meridionale), in A. PANARELLO e F. MIRAGLIA (a cura di), Ethnogonica. Saggi di confine fra Antropologia e Archeologia, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 11-19.
  • A. PANARELLO, Ipotesi antropologiche e realtà archeologiche nell’interpretazione delle incisioni cruciformi rinvenute nel sito paleontologico delle “Ciampate del diavolo” (localitàForesta, Comune di Tora e Piccilli, Caserta), in A. PANARELLO e F. MIRAGLIA (a cura di), Ethnogonica. Saggi di confine fra Antropologia e Archeologia, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 57-72.
  • A. PANARELLO, Realtà o suggestione collettiva? Lo strano caso dei veggenti del Monte di Marzanello Vecchio (Vairano Patenora, Caserta), in A. PANARELLO e F. MIRAGLIA (a cura di), Ethnogonica. Saggi di confine fra Antropologia e Archeologia, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 107-119.
  • A. PANARELLO, La leggenda e l’icona del serpente clavigero nel repertorio etnico, artistico e simbolisticodi Maria Santissima dei Lattani (Roccamonfina, Caserta), in A. PANARELLO e F. MIRAGLIA (a cura di), Ethnogonica. Saggi di confine fra Antropologia e Archeologia, Marina di Minturno: Armando Caramanica Editore, 2017, pp. 139-149.
  • A. PANARELLO, P. MIETTO, L. SANTELLO, M. BELVEDERE, Anthropic artefacts and donkey horseshoe traces looking like human footprints: a case study from the Roccamonfina volcano (Central Italy) with implication for human ichnology, «Bollettino della Società Paleontologica Italiana», 56 (2), 2017, 277-288.
  • A. PANARELLO e P. MIETTO, Tora e Piccilli (Campania) – Le Ciampate del Diavolo, scheda pubblicata nel mese di ottobre 2017 sul sito WEB ufficiale della Società Paleontologica Italiana (http://paleoitalia.org/places/44/tora-e-piccilli/).
  • I. BIDDITTU, E.A.A. GARCEA, A. PANARELLO, Le Ciampate del Diavolo e il contesto frusinate, 2 Pannelli, per la mostra “Le tracce fossili dei primi Italiani: diavoli o uomini?”, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, 20 ottobre 2017 / 20 novembre 2017.
  • A. PANARELLO & P. MIETTO, Can it be an actual human fossil footprint? The “Combined Method” helps to give an answer, 30 (2), 2017, 105-123.
  • A. PANARELLO, M.R. PALOMBO, I. BIDDITTU, P. MIETTO, Fifteen years along the “Devil’s Trails”: new data and perspectives, «Alpine and Mediterranean Quaternary», 30 (2), 2017, 137-154.
  • PANARELLO A. e MIETTO P., Tora e Piccilli (Campania) – Le Ciampate del Diavolo, scheda pubblicata nel mese di ottobre 2017 sul sito WEB ufficiale della Società Paleontologica Italiana (http://paleoitalia.org/places/44/tora-e-piccilli/).

Relazioni e comunicazioni

  • Per una visione storica delle strutture fortificate del territorio di Vairano Patenora, relazione tenuta nel Borgo medievale di Vairano Patenora, Chiesa di S. Tommaso intra moenia, il 19 maggio 2001.
  • Sul toponimo e sull’origine del centro di Roccamonfina, relazione tenuta a Roccamonfina, il 5 agosto 2001.
  • L’Incontro di Vairano nei pressi di Teano, relazione tenuta a Vairano Scalo, presso il Monumento celebrativo dello Storico Incontro del 26 ottobre 1860 che sancì l’Unità d’Italia, in occasione delle celebrazioni ufficiali del 26 ottobre 2001.
  • Le “Ciampate del diavolo” fra leggenda e realtà, seminario tenuto a Cassino, Laboratorio di Antropologia Visuale dell’Università degli Studi di Cassino, l’8 maggio 2003.
  • Devil’s trails!, seminario tenuto a Napoli, Università degli Studi “Federico II”, Aula SM7, il 28 maggio 2004.
  • La riesposizione delle icniti umane medio-pleistoceniche di Tora e Piccilli: quando, come, perché, relazione tenuta a Tora, nell’ambito del Convegno “Le Ciampate del diavolo – Ultime scoperte e prospettive di rilancio del territorio”, 24 ottobre 2005.
  • La Via Latina tra i miliari CVI – CIX, relazione tenuta a Caianello, nell’ambito del Convegno “Conoscere la Via Latina”, il 27 maggio 2006.
  • Ulteriori osservazioni evolutive strutturali e araldiche sul Castello di Galluccio in Terra di Lavoro, relazione tenuta a Roma, Libreria Archeologica in Via S. Giovanni in Laterano – 46, nell’ambito della cerimonia di presentazione del libro Castrum Galluccij, il 3 marzo 2007 – e a Gaeta, Terrazzo della Biblioteca Comunale, il 15 settembre 2007.
  • Devil’s Trails’s: le orme fossili dei primi uomini sul vulcano Roccamonfina. Primi passi nello studio, nella tutela, nella valorizzazione e nella gestione di un bene culturale di interesse globale e del suo intorno territoriale, seminario/lezione tenuto all’Università degli Studi di Macerata – Facoltà di Scienze della Formazione, Aula Magna Polo Didattico L. Bertelli, il 4 maggio 2007.
  • Le “Ciampate del diavolo”: un attrattore territoriale di grandissima rilevanza, relazione tenuta a Presenzano – Sala Consiliare Comunale, il 5 luglio 2008.
  • Il tratto della Via Latina fra i miliari CVI-CIX nel quadro generale della viabilità romana repubblicana e imperiale. Proposte per un recupero del segmento viario e della sua contestualizzazione archeo-antropologica, relazione tenuta a Caianello, Scuola Media Statale, il 18 febbraio 2009.
  • Emilio Calce: l’Uomo e l’Intellettuale, relazione tenuta a Galluccio, Chiesa dell’Annunziata, il 27 giugno 2009.
  • Scelte effettuate e scelte da effettuare per lo studio, la tutela e la valorizzazione delle “Ciampate del diavolo”, relazione tenuta nell’ambito del convegno “Conoscere il Roccamonfina – 1. Il Geosito» (Roccamonfina, Sala Convegni del Ristorante “Il Vulcano”, 11 luglio 2009).
  • Le tracce fossili del Roccamonfina (Italia): una testimonianza rara e preziosa nel quadro globale delle icniti umane, relazione tenuta nell’ambito del convegno «”Ciampate del diavolo”: Mezzo passo nella leggenda… Un passo nella storia» (Tora e Piccilli, Salone Scuole elementari in Tora, 17 ottobre 2009).
  • “Castrum Galluccij”, un e-Book sul castello di Galluccio, esempio di architettura fortificata in provincia di Caserta di Adolfo Panarello, in collaborazione con Teresa Nocita, comunicazione nell’ambito del I Salone dell’Editoria Archeologica, Roma, Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”, 20-23 maggio 2010 (sessione “Editoria del passato, editoria del futuro”, 22 maggio 2010).
  • Cenni sulle scelte insediative e architettoniche nelle epoche più antiche, con particolare riguardo al fenomeno dell’incastellamento, nell’areale del vulcano Roccamonfina, relazione tenuta nell’ambito del convegno “Conoscere il Roccamonfina – 2. L’architettura”, Roccamonfina – Palazzo dei congressi, 11 settembre 2010.
  • Il sigillo della Terra di Roccamonfina, relazione tenuta in collaborazione con Gennaro Farinaro, nell’ambito del convegno “Conoscere il Roccamonfina – 2. L’architettura”, Roccamonfina – Palazzo dei congressi, 11 settembre 2010.
  • “Ciampate del diavolo”. Le orme dell’Uomo impresse nel tempo, conferenza tenuta nell’ambito delle manifestazioni per la celebrazione del 140° anniversario della fondazione della Sezione di Napoli del Club Alpino Italiano, Napoli – Museo di Etnopreistoria “Alfonso Piciocchi” – Castel dell’Ovo, 2 aprile 2011.
  • Relazione sulla preistoria del territorio e sul significato e valenza scientifica delle cosiddette “Ciampate del diavolo” tenuta nell’ambito del Convegno PON ”Storia e preistoria del territorio”, Vairano Scalo – Auditorium Santi Cosma e Damiano, 26 maggio 2012 (Codice progetto: PON FSE L1-2011-228 “La Musica dell’Unità”).
  • Le “ciampate del diavolo”, conferenza tenuta il 15 settembre 2013 presso il Santuario della Madonna dei Lattani a Roccamonfina, in occasione dell’evento “Il Cammino dell’Arcangelo”, organizzato dalla Sede Centrale del Club Alpino Italiano (C.A.I.) e dal comitato “CAI 150 – La montagna unisce”.
  • La Chiesa e il Convento di S. Sebastiano in Grottola: cenni storici, nuove acquisizioni e nuove prospettive di ricerca, relazione tenuta il 3 gennaio 2014 presso la sala “Fede e Patria” di Marzano Appio, in occasione della riapertura del Complesso Parrocchiale “Convento di S. Sebastiano in Grottola”.
  • Capire, conservare e valorizzare un bene culturale unico al mondo: le “Ciampate del diavolo” sul vulcano Roccamonfina, seminario tenuto il 23 Maggio 2014 agli studenti dell’Università degli Studi del Molise di Campobasso, Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, Corso di Laurea Magistrale in “Archeologia, Turismo e Beni Culturali”, insegnamento di “Allestimento e Museografia”.
  • Comunicazione sul tema della deontologia della ricerca scientifica, tenuta in occasione del ricevimento del riconoscimento “Taverna Catena 26 ottobre 1860” concessogli dal Comune di Vairano Patenora, per meriti scientifici, il 17 marzo 2015, nella “Sala Azzurra” del Liceo Scientifico Statale “Leonardo da Vinci” di Vairano Scalo.
  • Consulenza storica e intervista per il documentario “Rocca d’Evandro – Piccola Grande Italia” in onda sul canale 879 di SKY nei giorni 13 e 14 Maggio 2015.
  • Consulenza storica per la realizzazione di un documentario, curato dalla regista Barbara Rossi Prudente, sul “Terracorpo”, cioè sul nucleo del borgo medievale di Marzano Appio, presentato il 22 maggio 2015.
  • Intervento al telegiornale di RAI 3 – Campania nello speciale, curato dal giornalista Pasquale Piscitelli e trasmesso da Tora e Piccilli il giorno 6 giugno 2015, sulle orme fossili note come “Ciampate del diavolo”.
  • Dalla Dea-Madre alla Madonna delle selve della Ferrara (Vairano Patenora, Caserta, Italia). Osservazioni e spunti di riflessione, relazione tenuta il 14 novembre 2015, presso la sala consiliare del Comune di Vairano Patenora, in occasione del convegno “Ethnos, Archeologia e Arte nel territorio di  Vairano Patenora fra Preistoria ed Età Moderna”. Del medesimo convegno è stato anche coordinatore.
  • Patenara: i possibili ‘perché’ di una centralità logistica capace di sfidare il tempo, relazione tenuta nell’ambito della giornata di studio sul tema “Viaggiatori e pellegrini lungo le antiche vie dell’Alto Casertano”, organizzata dal Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Vairano Patenora e tenutosi a,  Vairano Scalo – Auditorium Santi Cosma e Damiano, il 28 maggio 2016.
  • Salvare l’impossibile: i vari gradi della conservazione di un icnosito di ominidi, relazione tenuta nell’ambito del geoevento “Sulle “orme del diavolo”: conoscere e conservare le tracce dei primi Italiani”, patrocinato dall’AIQUA, che si è svolto a Tora e Piccilli (provincia di Caserta), nel Palazzo Falco, il 22 ottobre 2016 nell’ambito della IV edizione della “Settimana del Pianeta Terra.
  • “Ciampate del diavolo”: la storia e i motivi di una scoperta scientifica di importanza mondiale, conferenza tenuta a Capua, nel Palazzo Fazio, il giorno 18 dicembre 2016, nell’ambito del ciclo di conferenze, dal titolo: “L’Archeologia incontra la Città” (Capua, 17-18 e 30 dicembre 2016), organizzato dal Touring Club Italiano, dal Comune di Capua e dall’associazione CAPUANOVA.
  • L’Ecomuseo come unica soluzione possibile per la conservazione di un bene culturale e la valorizzazione del suo intorno territoriale: il caso delle “Ciampate del diavolo”, seminario tenuto il 17 Maggio 2017 agli studenti dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Corso di Laurea Specialistica in “Lingue e letterature moderne europee e americane”, insegnamento di “Geografia delle lingue” (prof. Andrea Riggio).
  • Storie umane e Umanità Storica: : tre personaggi, un’unica avventura, relazione tenuta a Caianello il 14 ottobre 2018, nell’ambito del convegno “Caianello: crocevia di arti, scienze e umanità” organizzato dall’Assessorato con delega alle Pari Opportunità del Comune di Caianello, in collaborazione con il Comitato per le Pari Opportunità e l’Associazione Pro Loco del medesimo Comune.
  • Tutelare e valorizzare uno degli icnositi di ominidi più importanti del pianeta Terra: sinergie che non sono utopie, relazione tenuta il 20 ottobre 2017 all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, in occasione del geoevento di rilevanza nazionale intitolato: «Le tracce fossili dei primi Italiani: diavoli o uomini? Quale destino per un geosito unico al mondo?”, che si è svolto nell’ambito della V edizione della “Settimana del Pianeta Terra”.
  • Movimenti pietrificati nel tempo: il potere delle “Ciampate del diavolo”, relazione tenuta il 15 marzo 2018 al Museo dell’Energia di Ripi (FR), nell’ambito delle Giornate di Studio dell’Associazione Italiana per lo Studio del Quaternario (AIQUA) tenutesi a Ripi e Pofi (FR) nei giorni 15-16 marzo 2018.